Come progettare una scala interna

Come progettare una scala interna

Ecco qualche utile informazione da tener presente nella progettazione di una scala interna.

Come fare
Difficolta': Normale

1 La scala, oltre ad essere talvolta necessaria, è un elemento architettonico importante: la sua costruzione può richiedere il consumo di spazio ma anche creare spazio, arricchirlo di movimento e di strutture decorative.

2 I materiali più usati per la costruzione di scale sono l'acciaio, il vetro semitrasparente, il legno massello ed il marmo.
Le scale in ghisa (fusione di minerali di ferro e carbone) sono molto eleganti e il materiale di costruzione permette la realizzazione di decori di piccola dimensione ma di grande robustezza. Anche con il ferro battuto si ottengono scale con caratteristiche di grazia e leggerezza, mentre il marmo, materiale nobile e luminoso, garantisce imponenza e classe.
Vetro e cristallo danno effetto trasparenza e riflettono la luce; tuttavia, il materiale che più di tutti si armonizza in ogni ambiente è il legno, talvolta combinato con il metallo (struttura metallica e rivestimento in legno, gradini di legno e colonnine metalliche) o con le materie plastiche.
In ogni caso, la scelta del tipo di materiale è sempre in funzione delle esigenze dell'arredamento.

3 La scala è formata da una struttura portante, cioè un insieme di elementi che la tengono in piedi, che può essere in metallo o in legno.
Le scale sono composte da ripiani orizzontali chiamati "pedate", mentre lo spazio verticale tra pedate è detto "alzata". Il gradino è formato da un'alzata e una pedata e più gradini formano una rampa.
Ogni rampa termina con un piano orizzontale più grande denominato pianerottolo: una rampa dovrebbere essere formata al massimo da 15 gradini, intervallati da un pianerottolo di sosta abbastanza largo da non impedire l'apertura di eventuali porte.

4 Per la corretta progettazione di una scala devono essere valutati i seguenti fattori:
- lo spazio necessario allo sviluppo della stessa;
- la zona di accesso;
- la zona di uscita.
Per le misure delle scale interne solitamente ci si basa su una pedata di 27/28 cm ed una alzata di 17/18 cm. È importante che sulla linea di salita la scala abbia una salita comoda ed uniforme.
Gli altri elementi che compongono una scala sono la ringhiera, che protegge il lato esterno dei gradini, ed il corrimano, che unisce tra loro i vari elementi della ringhiera e funge da appoggio.

5 Le scale possono essere a chiocciola, a giorno, elicoidali e a scomparsa: la scelta dell'una o dell'altra dipende soprattutto dall'utilizzo che se ne intende fare, ma anche dallo spazio che si ha a disposizione e da quanto la stessa scala debba contribuire o meno ad arredare l'ambiente circostante.
La scala a chiocciola collega due livelli utilizzando il minimo spazio possibile in pianta, dato che i suoi gradini si succedono uno all'altro seguendo una spirale ideale che si sviluppa nello spazio verticale e sovrapponendosi per una piccola parte della loro pedata. A pianta tonda o quadrata, questo tipo di scala occupa poco spazio e può avere anche funzione di arredo decorativo: però, poiché sale in verticale, ha un'alzata un pò faticosa (da 21 a 23 cm).
Se la scala deve essere percorsa di frequente, è bene che sia comoda e sicura: meglio, quindi, optare per una scala a giorno con una alzata che potrà essere intorno ai 17/18 cm.








Letto 26 volte!
Avatar dell'user Sabrina
Inviato da Sabrina il 18-06-12

Guadagna anche tu su ComeFare.it!
Proprio come questo autore, potresti iniziare da subito a guadagnare scrivendo su ComeFare.it. Registrarsi e' veloce, facile e gratis!

REGISTRATI ADESSO!