Come capire i segnali del corpo: sbadigli e mancanza di fiato

Come capire i segnali del corpo: sbadigli e mancanza di fiato

Il nostro organismo, per avvisarci che qualcosa non va esattamente bene, ci invia dei segnali. È quindi molto importante saperli riconoscere al fine di intervenire quanto prima per correggere molti problemi.

Come fare
Difficolta': Facile

1 Continuare a sbadigliare mentre passano le ore e ci si addentra nella giornata, può indicare che la colazione non è stata sufficiente.
Lo sbadiglio, infatti, scatta quando ci si trova in uno stato di ipoglicemia (nel sangue circola poco zucchero), quando si ha fame, oltre che sonno, e quando l'organismo ha bisogno di maggior ossigeno.

2 Diverso è invece il bisogno di ossigeno che si manifesta con il "fiato corto". Quando il fiato corto si presenta spesso, più volte nel corso della settimana, può segnalare qualche disturbo a carico del cuore o dei polmoni.
Il fiato corto potrebbe però anche essere il segnale di un'anemia derivante da una perdita cronica di sangue (come nel caso delle emorroidi).

3 Il fiato corto è, invece, un disturbo del tutto normale dopo una malattia che ha generato febbre alta, e in chi è in sovrappeso, perché l'eccessivo strato di grasso impedisce al torace di espandere a sufficienza i polmoni.

4 Sempre con riferimento al fiato corto, bisogna tener presente che nei locali in cui vi è uno scarso ricambio di aria o sono presenti molte persone, si riduce la percentuale di ossigeno presente nell'aria e tale situazione può provocare, nei soggetti particolarmente sensibili, la sensazione di una diminuzione della capacità polmonare. L'unica cosa da fare è, perciò, aprire le finestre o trasferirsi in un locale più arieggiato.








Letto 39 volte!
Avatar dell'user Sabrina
Inviato da Sabrina il 09-05-12

Guadagna anche tu su ComeFare.it!
Proprio come questo autore, potresti iniziare da subito a guadagnare scrivendo su ComeFare.it. Registrarsi e' veloce, facile e gratis!

REGISTRATI ADESSO!