Come riconoscere e curare le afte in bocca

Afte in bocca

Il manifestarsi delle afte nelle mucose orali è preceduto da un bruciore e un leggero rigonfiamento nella zona in cui si svilupperà l’afta stessa: le gengive, il palato, il bordo della lingua e la mucosa interna delle guance e delle labbra possono ospitare questa fastidiosa erosione del tessuto della mucosa. Da uno a più millimetri, l’afta si presenta di forma rotondeggiante, dal colore giallastro e bordi rossi. Particolarmente soggetti al manifestarsi delle afte sono i più giovani e la casistica indica una maggiore incidenza nelle donne che negli uomini. Nel caso in cui l’afta (o le afte) si presenti a distanza di tempo regolare, si parla di stomatite afosa recidivante.
Le cause delle afte non sono totalmente note: si ipotizza possano dipendere da fattori allergici, autoimmuni, genetici, dietetici, ormonali o infettivi. Per quanto concerne i fattori dietetici, è stato notato che l’abuso di formaggi, cioccolata, frutta secca e cibi piccanti predispone all’insorgere delle afte; così come la carenza di zinco, ferro, vitamina B12 e acido folico. Non esiste dunque una cura specifica, anche se, l’assunzione di alimenti e integratori che accrescano la resistenza immunitaria, una corretta igiene orale e uno stile di vita meno stressante, possono ridurre l’insorgere del problema.
Quando le afte si manifestano, provocano un forte bruciore, che dura per tutto il loro decorso (circa 8 gg.): possiamo abbreviare i tempi e alleviare il fastidio facendo ricorso dei rimedi semplici.

Come fare
Difficolta': Normale

Necessario

  • Farmaci specifici
  • Cotton fioc
  • Sale
  • Acqua
  • Limone

1 Interveniamo sulle afte attraverso l’utilizzo di specifici farmaci per la loro cura orale: colluttori con la clorexidina come principio attivo; farmaci con acido salicilico (esso ha proprietà antibatteriche). Chiediamo consiglio direttamente al nostro farmacista sui farmaci migliori.

2 Facciamo uno sciacquo con il colluttorio ogni mattina e ogni sera.

3 Applichiamo direttamente sull’afta, con l’aiuto di un pennellino o di un cotton fioc, il farmaco a base di acido salicilico. Ripetiamo da 3 a 4 volte al giorno l’applicazione. Evitiamo di passare la lingua sull’afta dopo aver applicato il farmaco. Piuttosto cerchiamo di fare agire senza contatti con la saliva il più a lungo possibile. Alcuni di questi farmaci hanno anche un effetto antinfiammatorio, che lenisce il fastidio del bruciore.

4 Possiamo sostituire ai prodotti farmaceutici, alcuni semplici rimedi naturali: sciacqui con acqua e sale e applicazione di gocce di limone.

5 Dentro un pentolino versiamo 1 litro d’acqua con due cucchiai di sale: mettiamo sul fuoco e facciamo bollire per far sciogliere il sale. Facciamo raffreddare e versiamo l’acqua dentro una bottiglia pulita.

6 Effettuiamo gli sciacqui due volte al giorno, versando l’acqua con il sale dentro un bicchiere.

7 Mettiamo in un bicchiere un po’ di succo di limone spremuto. Intingiamo un cotton fioc nel succo. Applichiamo direttamente sull’afta: sarà doloroso, ma il potere battericida e antisettico del succo di limone, sarà efficace contro le afte.








Letto 2770 volte!
Avatar dell'user caterina
Inviato da caterina il 03-07-10

Guadagna anche tu su ComeFare.it!
Proprio come questo autore, potresti iniziare da subito a guadagnare scrivendo su ComeFare.it. Registrarsi e' veloce, facile e gratis!

REGISTRATI ADESSO!